Cosa farai da grande? Il Multipotenziale!

Vi siete mai ritrovati nel cuore della notte a pensare alla fatidica domanda che ormai vi accompagna da anni: ma io cosa farò da grande? 

Vi siete mai sentiti come me, portati per molte cose ma in fin dei conti maestri in nulla?

Vi siete mai sentiti limitati perché non avete un focus su cui specializzarvi ma, al contrario, amate tuffarvi in diversi settori spinti dalla curiosità? 

Prima di annoiare chi legge con l’ennesima domanda provo a spiegare che se avete avuto queste sensazioni, magari provando dentro di voi un senso di incompiutezza e forse una leggera invidia verso i vostri amici specializzati profondamente in qualcosa, cercate di guardare il vostro eclettismo da un’altro punto di vista: la multipotenzialità.

Proprio ieri ho guardato un video illuminate di Emilie Wapnick, promotrice del progetto Puttylike, in cui la blogger americana spiega il suo modo di vivere la propria multipotenzialità. Emilie spiega che avere diverse passioni e avere voglia di imparare e sperimentare in innumerevoli settori senza specializzarsi approfonditamente su uno solo di essi non rappresenta un limite, bensì una risorsa.

Nel suo intervento, Emilie sottolinea che la condizione in cui si trovano queste persone, spesso convinte di essere inadeguate per il mondo del lavoro, è dettata da apparati culturali costruiti nel nostro background. La famosa domanda “cosa vuoi diventare da grande” precede una sola possibile risposta: un astronauta, un dottore, un muratore, un idraulico. Già da bambini acquisiamo una nozione di “missione” a cui tendere, cercando di essere i migliori in quel settore. Guai a lasciare spazio a passioni e ambizioni che non mirino nella stessa direzione!

L’autrice invece consiglia di liberarsi da questi schemi che rischiano solamente di limitare tali persone. Emilie sottolinea come i multipotenziali possano far leva su tre grandi capacità:

  1. il dono della sintesi,
  2. l’apprendimento rapido e continuo,
  3. l’adattamento.

Insomma, una figura capace di sviluppare competenze e conoscenze molto ampie e variegate, in grado di apportare notevoli contributi a progetti di lavoro, team, idee imprenditoriali e similari.

Emilie dunque esorta ciascun multipotenziale a seguire le proprie passioni e sviluppare i propri talenti.

Buona visione (sottotitoli in italiano).

 

Foto di copertina:  Paolo Nicolello | Unsplash

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

Il blog di Alice Spiga

Amo scrivere, vivo scrivendo

Bhutadarma

Nothing is impossible (at least that does not violate the laws of physics). When you can..violate the laws of physics!

il mio piccolo mondo

benvenuti nel mio blog

Cecilia and me

Andando contro vento

Vita da Gnoma

Benvenuti da Gnoma Irma!

tramineraromatico

politically incorrect

Silenzio Fotografico

Fotografie che fanno rumore, in silenzio.

Sapori&Territorio

la conosceza, aiuta ad una vita consapevole

Chiara Saracino

Studio Storia e Critica dell'arte e dello spettacolo, laureata in Beni artistici e dello spettacolo all'Università di Parma. Sono cresciuta a Padova ma dal 2015 vivo a Parma dove la mia passione per l'arte continua e si fortifica. Sono innamoratissima di Edoardo con cui, oltre alla nostra magica relazione, condivido la mia vita e tutte le mie passioni.

Fine Della Storia

| Impossibile è una parola che esiste solo nel vocabolario degli stupidi ° Napoleone |

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: